Come realizzare un profilo colore con Roland VersaWorks

In questo articolo vediamo come realizzare in modo semplice un profilo colore utilizzando solamente il RIP Roland VersaWorks e il programma EyeOne Match fornito insieme allo spettrofotometro EyeOne Pro.

Impostazione del profilo in Roland VersaWorks

Per prima cosa occorre stabilire i parametri di stampa ottimali che permettano una veloce asciugatura, in particolare temperature e velocità di stampa. Se un materiale non assorbe correttamente l’inchiostro occorre:

  • Alzare le temperature di stampa
  • Passare da Bidirezionale a Unidirezionale
  • Diminuire la velocità della testina
  • Innalzare la qualità di stampa

Per prima cosa apriamo Roland VersaWorks e andiamo su Modifica > Preferenze. Dal pannello Strumento di misurazione scegliamo lo spettrofotometro che andremo ad utilizzare, nel nostro caso GretagMacbeth EyeOne. Premiamo OK per confermare la scelta.

Andiamo ora su Supporti > Esplora supporti per accedere alla schermata di elenco e modifica dei profili installati sul nostro sistema.

Cliccando sul pulsante Crea nuovo supporto, possiamo dare un nome al profilo che stiamo andando a creare:

Con un doppio click sul nome del profilo appena creato presente nell’elenco si apre la schermata dove impostare i parametri del profilo quali calibration e temperature:

Torniamo all’elenco dei profili e selezioniamo il profilo appena creato.
Selezioniamo la risoluzione per cui andare a creare il profilo, ad esempio 720×720 e clicchiamo sul pulsante Impostazioni qualità di stampa. Scegliamo quindi direzione e velocità  della testina:

Passiamo ora alla schermata successiva Grafico di stampa e stampiamo il grafico dei colori CMYK con i valori di ink limit al 100%. L’inchiostro verrà rilasciato sul materiale partendo dal massimo della sua intensità senza alcuna limitazione:

Osserviamo ora attentamente i singoli colori C-M-Y-K del grafico appena stampato. Dobbiamo individuare il valore di ink limit massimo supportato dal materiale per ogni colore. Osserviamo quale tacca non presenta effetti di maculazione dovuti alla sovrainchiostrazione e nemmeno puntini bianchi dovuti a una scarsa copertura dell’inchiostro. La patch che presenta la corretta copertura senza eccessi di inchiostro corrisponde al valore di ink limit da inserire per ogni inchiostro:

Questi sono ad esempio i valori che ho scelto per la stampa sulla carta blueback che ho utilizzato:

Una volta inseriti i valori ristampiamo il grafico e passiamo alla schermata Misurazione grafico.
Posizioniamo lo strumento EyeOne Pro sul riferimento del bianco e clicchiamo su Calibra.
Clicchiamo poi sul pulsante Misura e leggiamo le varie tacche di colore partendo dal nero e arrivando al ciano:

In questo modo VersaWorks, oltre a leggere i valori LAB e di densità per ogni colore, crea le curve di linearizzazioneche possiamo rendere perfettamente lineari andando a perfezionarle manualmente della schermata Regola di precisione e applica. Le curve di linearizzazione permettono di avere una cromia per ogni percentuale d’inchiostro che sia lineare dall’intensità massima fino a quella minima.

L’ultimo parametro da impostare è quello di Ink limite massimo. Per decidere il valore adeguato (solitamente intorno al 200%) stampiamo il grafico di stampa e osserviamo a quale percentuale non ci sono problemi di asciugatura o maculazione sui colori. Nel caso di carta blueback o materiali ostici il valore può scendere anche a 150/160%.

Creazione del profilo ICC con EyeOne Match

Passiamo ora al programma EyeOne Match che ci permette di realizzare il profilo ICC vero e proprio.
Sulla prima schermata che appare selezioniamo Stampante e proseguiamo. La schermata seguente ci consente di scegliere il target da misurare. Il consiglio è di scegliere ECI2002 CMYK:

Selezioniamo la stampante e clicchiamo su Stampa; il file verrà inserito nella coda di stampa di VersaWorks. Occorre quindi aprire le Impostazioni lavoro, scegliere il profilo che abbiamo creato (nel mio caso Blueback Burgo) e scegliere Density Control Only sulle impostazioni di gestione del colore:

Una volta stampata la chart possiamo proseguire nelle schermate di EyeOne Match. Come tipologia di inchiostro scegliamo Inchiostro liquido 400. La schermata successiva ci invita a misurare le chart appena stampate.

Muniamoci quindi di pazienza e leggiamo ogni riga con lo spettrofotometro.

Una volta lette tutte le chart il programma creerà il profilo ICC che potremo salvare sul computer.
Non ci resta che tornare nelle impostazioni del profilo in Roland VersaWorks e assegnare il profilo ICC alle impostazioni create in precedenza:

Non ci resta che scegliere il profilo creato nelle Impostazioni di qualità e lanciare una stampa di prova.


Ecco il risultato finale dell’utilizzo di un profilo ad hoc su carta Blueback: